Fagiano con le “pomeranze”

Visualizzazioni: 904

Locanda “Il Grande Airone”
Via G. Marconi, 4, Castellania (AL)
Tel. 0131 1935541; www.ilgrandeairone.com

CASTELLANIA – “Il Grande Airone” è una locanda ospitata nella casa che diede i natali a Fausto Coppi, nato nel 1919 e mancato prematuramente nel 1960, nata grazie alla passione di chi ha ammirato il “Campionissimo” e ha voluto che la sua casa diventasse luogo di ospitalità.

La cucina si basa sui cibi della tradizione locale affiancati da proposte più creative valorizzando i prodotti e i vini delle colline dove Fausto e il fratello Serse hanno affrontato le prime salite.

La ricetta che presentiamo nasce dall’idea di interpretare in cucina il genio di Leonardo da Vinci nell’anno del 500° anniversario della sua morte e nel ricordo del pranzo nuziale di Isabella d’Este a Tortona che lui curò.

Fausto Coppi era un cacciatore appassionato e goloso di fagiani, mentre nel banchetto di Tortona i “fasani” sono stati serviti con “pomeranze, limoni e senavra”.

Il ristorante propone, oltre al menù alla carta, “i piatti della nonna” e quelli dedicati ai ciclisti che arrivano durante il week-end.

Dosi per 4 persone

Ingredienti:

1 fagiano, 2 cipolle, 150 g di olio evo, 3 carote, 200 g di zucchero, 2 arance non trattate, 3 dl di vino bianco, rosmarino, sale e pepe, aceto balsamico senza coloranti e fatto con mosto cotto

Preparazione:

Facciamo rosolare in una teglia da forno con olio e rosmarino le cipolle e le carote affettate. Fiammeggiamo la pelle del fagiano per eliminare i residui di piume, quindi adagiamolo sulla teglia con i gusti e passiamolo in forno a 210°C per 10 minuti.

Passato questo tempo aggiungiamo le arance pelate a vivo, sfumiamo con il vino, saliamo, pepiamo e inforniamo nuovamente per altri 10 minuti prima di aggiungere 500 ml di acqua.

Continuiamo la cottura per altri 25 minuti circa, avendo cura di rigirare più volte il fagiano per rendere la doratura omogenea.

Nel frattempo in un padellino versiamo lo zucchero, mezzo bicchiere d’acqua e facciamo caramellare aggiungendo alla fine anche le bucce di arancia tagliate a julienne e precedentemente sbollentate.

Dopo aver verificato la cottura del fagiano, serviamo decorando con arance caramellate, carote e aceto balsamico eventualmente ridotto.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *