CORONAVIRUS – I dati del 17 marzo

Visualizzazioni: 862

Secondo i dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, i contagiati in provincia di Pavia sono 884.

In provincia di Alessandria sono invece in 323 coloro i quali sono risultati positivi al test sul Coronavirus.

Scende quindi il numero dei nuovi contagiati in provincia di Alessandria; in provincia di Pavia resta più o meno stabile su quello registrato ieri (quando era stato dichiarato il numero di 801, poi rivisto a 797).

Per un’analisi significativa sarà tuttavia necessario osservare se e come cambieranno i valori nei prossimi giorni.

“Devo dire che le ultime misure ci fanno sperare, e fanno sperare gli epidemiologi, che possano sortire gli effetti sperati. Mi auguro cessi la crescita esponenziale, questo dipende da quanto sapremo mantenere i comportamenti corretti”. Lo ha detto il Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nella conclusione della consueta conferenza stampa giornaliera.

Borrelli ha anche comunicato i numeri registrati a livello nazionale nel corso dell’infezione: siamo giunti a 31.506 contagiati, fra i quali si registrano 2.503 decessi e 2.941 guariti.

I dati resi noti questa mattina dall’Unità di Crisi del Piemonte parlano di 12 nuovi decessi registrati sul territorio regionale nelle 24 ore precedenti. Due sono quelli relativi alla provincia di Alessandria. Si tratta di due uomini.

In Lombardia il numero di decessi ha raggiunto il numero di 1.640, ovvero 220 in più rispetto a ieri.

La situazione più critica, in questo momento, si registra a Bergamo, dove gli Alpini si accingono ad installare un ospedale da campo.

Sono 879 i ricoverati in terapia intensiva nel territorio lombardo. 6.953 è il numero degli ospedalizzati non in terapia intensiva.

“Ieri eravamo quasi a zero posti letto di terapia intensiva”, ha dichiarato l’assessore al Welfare Giulio Gallera (nella foto). “Quando alle dieci è arrivata la notizia dei respiratori donati dalla Croce Rossa di Milano mi sono quasi messo a piangere per la tensione della giornata e per la bellissima notizia”. La Croce Rossa ha infatti donato 40 respiratori e altre attrezzature per fronteggiare l’emergenza. Inoltre, aggiunge Gallera, “dalla Protezione civile sono arrivati 14 respiratori già distribuiti nei nostri ospedali” e “30 respiratori di subintensiva sono arrivati dalla Cina”.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *