Alla guida di Asm c’è Pier Luigi Bianchi

Visualizzazioni: 2187

Dopo le dimissioni di Daniele Bruno, nominato il nuovo consiglio d’amministrazione

VOGHERA – È stato nominato il nuovo consiglio di amministrazione dell’Asm di Voghera formato da cinque membri.

Nell’azienda di via Pozzoni si è tenuta nei giorni scorsi l’assemblea dei soci che ha portato alla revoca del mandato all’amministratore unico Daniele Bruno, che si era dimesso giovedì scorso, e alla nomina dei cinque rappresentanti del nuovo Cda.

Per il ruolo di presidente è stato scelto Pier Luigi Bianchi, già presidente di Reti di Voghera Energia ed ex sindaco di Robecco Pavese mentre entrano nel consiglio Paolo Affronti, Patrizia Rosolin che fa parte già di Asmt di Tortona, Grazia Lanfranchi e Delio Todeschini.

Pier Luigi Bianchi

«Sono molto contento per la fiducia che è stata riposta in me nel ricoprire il ruolo di presidente di una società così importante quale è Asm. – spiega Pier Luigi Bianchi – Così come sono felice di intraprendere questa nuova esperienza insieme a una squadra di assoluto livello. Conosco molto bene quasi tutti i componenti del Cda. L’unico rammarico è quello di iniziare la nuova avventura in questa fase critica che sta vivendo tutta la nazione. Saremo costretti a riunirci non fisicamente, ma tramite collegamenti video. Si tratta quindi una partenza con il freno a mano tirato, ma sono convinto che una volta passata questa situazione di emergenza, potremo entrare a pieno regime. Ci confronteremo sicuramente con il direttore generale Piero Mognaschi sui bilanci. Vorrei mettere da parte le polemiche politiche scaturite nei giorni scorsi dopo la nomina del Cda per aprire una collaborazione e un confronto con tutti. Questo è un consiglio d’amministrazione che non nasce per accontentare il politico di turno ma per operare nel migliore dei modi apportando dei risultati concreti».

«Ora il Cda è presieduto da Pier Luigi Bianchi e io come vice presidente ho accettato con spirito di servizio quella carica per la quale mi ero reso disponibile già all’inizio della seconda parte di questa amministrazione. – afferma Paolo Affronti – Offrirò la mia collaborazione e la mia esperienza al presidente e al consiglio d’amministrazione per affrontare i tanti problemi sul tappeto e per creare un clima diverso di collaborazione con le partecipate, con alcune delle quali c’è stata conflittualità reciproca. Un clima diverso va creato, per dare migliori servizi ed essere competitivi nel mercato nazionale che è sempre più aggressivo».

Carlo Barbieri, il sindaco di Voghera, Comune che detiene il 99% delle azioni di Asm, si dice soddisfatto: «Finalmente abbiamo un Cda previsto da tempo che al suo interno ha persone che hanno maturato un positivo bagaglio di esperienze. Tutti i membri del consiglio d’amministrazione hanno o hanno avuto dei ruoli all’interno dell’azienda e conoscono quindi molto bene il funzionamento dell’azienda. Un fatto questo che è per noi fondamentale».

Mattia Tanzi

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *