Volpedo in primavera voterà il nuovo sindaco

Visualizzazioni: 129

Dopo la morte di Giancarlo Caldone il paese torna alle urne

VOLPEDO – Poco meno di un mese fa, l’ultimo giorno del 2019, Giancarlo Caldone si spegneva all’età di 62 anni in ospedale a Tortona, lasciando la sua comunità senza il suo vulcanico e generoso sindaco e con l’incognita dell’arrivo di un commissario in paese.

Il dubbio è stato sciolto dal segretario comunale Marco Dodero che, dopo aver comunicato alla prefettura di Alessandria il decesso del primo cittadino (prefettura che, a sua volta, ha provveduto ad inoltrare la notizia al ministero dell’Interno), chiarisce come sia questo uno dei pochi casi in cui le funzioni amministrative saranno rette dal vicesindaco in carica, Elisa Giardini.

«Non arriverà alcun commissario – specifica Marco Dodero – mentre si andrà al voto in primavera.

Sarà, infatti, pubblicato a giorni sulla Gazzetta Ufficiale un decreto ministeriale specifico che verrà recapitato a tutti i consiglieri, dove verrà comunicato lo scioglimento anticipato della consigliatura».

Nel frattempo, oltre a tenersi il consiglio comunale dove sarà discusso il bilancio 2020-2022 e quello sul rendiconto 2019, la squadra retta ora da Elisa Giardini guarda avanti: «Lavoriamo per il bene del paese, con il pensiero rivolto al nostro Giancarlo – spiega –: abbiamo chiesto i preventivi per la sostituzione delle tapparelle nelle scuole e vogliamo inaugurare un progetto molto caro al nostro ex sindaco e a tutti noi: l’ambulatorio del paese, che aveva preso il via nel 2009 come spazio per i prelievi e ora, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, è stato ampliato e può ospitare degli studi per i medici. Lo troverete al secondo piano del Municipio».

Alessandra Dellacà

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *