La scuola di Casteggio ha vinto le “Energiadi”

Visualizzazioni: 106

L’Istituto Comprensivo sul gradino più alto del podio. Gli studenti “aiutati” da famiglie, amici, cittadini. Tra loro anche i campioni di ciclismo Eugenio Berzin e di tiro con l’arco Mauro Nespoli

CASTEGGIO – L’Istituto Comprensivo di Casteggio, unica scuola della provincia di Pavia, dal 10 al 12 maggio ha partecipato alle “Energiadi”, un’iniziativa nazionale che ha coinvolto numerosi studenti italiani.

Le “Energiadi”, conosciute anche come “Olimpiadi dell’Energia”, sono un torneo tra istituti del primo ciclo finalizzato a educare e sensibilizzare ragazzi e partecipanti ai temi dello sviluppo sostenibile, con un focus sul tema dell’energia e nello specifico della corrente elettrica. Grazie alla partecipazione di tutti e alla capacità di fare team coinvolgendo il maggior numero di persone la scuola ha vinto la competizione classificandosi al primo posto della graduatoria.

A dare il via alla 52 ore di pedalate c’era il campione di ciclismo Eugenio Berzin, che ha fatto da portafortuna agli studenti. Sono stati poi circa 300 i ragazzi che si sono alternati sulle speciali biciclette in grado di trasformare la pedalata in energia elettrica, ricevendo anche l’aiuto di tanti adulti che si sono fatti avanti per contribuire allo sforzo.

Il primo anno di “Energiadi” a Casteggio ha anche significato una grande festa per l’istituto scolastico, che ha aperto le porte per farsi conoscere e ha ospitato tante realtà del territorio. La corrente elettrica prodotta attraverso le “Energiadi” è usata direttamente o accumulata in batterie e alimenta iniziative ed eventi di comunicazione sociale o di promozione del territorio.

Da venerdì a domenica ci sono stati numerosi eventi collaterali ed educativi, tra cui la dimostrazione di rianimazione e intervento di disostruzione pediatrica con la Croce Rossa, le letture con la Biblioteca, l’esibizione della Protezione Civile e la dimostrazione di pallavolo. Era presente anche il dipartimento di energia industriale dell’Università di Pavia con giochi di luce e di buio. Durante la kermesse si è svolto il concerto dedicato alle mamme da parte della banda di Casteggio e l’inaugurazione della nuova pavimentazione della palestra della scuola media.

La tre giorni tra sport e sensibilizzazione ai temi energetici è stata chiusa da Mauro Nespoli, grande campione olimpionico di tiro con l’arco. Il 4 giugno la proclamazione della vittoria in diretta web.

Daniela Catalano

 

La preside: “Tutti insieme per aiutare anche i meno fortunati”

«Abbiamo aderito alle Energiadi (Olimpiadi dell’energia) per diverse ragioni.

Dal punto di vista didattico, l’iniziativa sposa il nostro piano triennale dell’offerta formativa sia nell’impianto curricolare (trasformazioni energetiche, fonti energetiche rinnovabili, sostenibilità energetica ed ambientale, riciclo dei rifiuti), sia in quello extracurricolare (ampliamento dell’offerta sportiva e possibilità per i nostri alunni di vivere nuove esperienze – sportive e non – attraverso l’apertura della scuola al territorio, agli enti e alle associazioni.

Gli altri motivi per i quali abbiamo aderito alla manifestazione sono principalmente due. In primo luogo, il desiderio di abituare i ragazzi, fin dal primo ciclo di studi, a vivere in modo attivo un’esperienza di volontariato: per questo motivo, insieme al comitato organizzatore (IC Casteggio, Comune di Casteggio, Comitato dei genitori dell’IC di Casteggio, Proloco Clastidium, Pool Casteggio Sport), abbiamo dato vita all’iniziativa “Tutti insieme per…”; lo scopo è stato quello di raccogliere fondi finalizzati ad aiutare bambini e ragazzi meno fortunati e quindi abbiamo individuato 3 finalità: sostenere la ricerca del reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia e contribuire alle esigenze della Croce Rossa e della Caritas di Casteggio.

Inoltre, abbiamo partecipato alle Energiadi per dare risposta a un’esigenza di identità del nostro Istituto Comprensivo: siamo articolati in 15 scuole collocate in 8 comuni diversi e, qualche volta, facciamo fatica a sentirci parte di una stessa istituzione, con le medesime finalità. Non è semplice smorzare le logiche campanilistiche, mantenendo vive le peculiarità locali che sono un patrimonio da salvaguardare. Le Energiadi sono state l’occasione per condividere un obiettivo comune, da parte di tutti: insegnanti, genitori, amministrazioni comunali, associazioni, semplici cittadini. Ognuno si è sentito coinvolto e ha partecipato spontaneamente, mettendosi a disposizione della gara “dell’Istituto Comprensivo di Casteggio”. Il risultato è stato eccezionale e inaspettato, sia dal punto di vista della gara interregionale (Lombardia, Emilia Romagna, Toscana) fra le 16 scuole, sia per quanto riguarda l’iniziativa “Tutti insieme per…”: i nostri Comuni hanno raccolto l’appello delle scuole e hanno profuso il massimo zelo per aiutarle.

Questa testimonianza di impegno e di affetto rappresenta ora la motivazione per un continuo miglioramento del nostro lavoro.»

Angela Sclavi – Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Casteggio

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *