Vicini agli anziani con “ArquatAmica”

Visualizzazioni: 65

Il Comune presenta il progetto di telesoccorso

ARQUATA SCRIVIA – È stato presentato ufficialmente “ArquatAmica”, il progetto sociale di telesoccorso a favore della cittadinanza, rivolto soprattutto alle persone anziane e fragili. Il Comune ha finanziato e predisposto, in collaborazione con la Croce Verde Arquatese, un servizio di assistenza innovativo ed efficace, agevolato per le fasce deboli della cittadinanza, che è gratuito per gli ultra sessantenni con ISEE inferiore a 10.000 euro e per i soggetti con difficoltà.

L’età media di vita ha portato all’aumento di anziani che vivono soli e di persone che in età avanzata hanno la necessità di un diverso tipo di assistenza a domicilio. Il Comune e la Croce Verde arquatese hanno trovato la soluzione a questo problema dotando le persone del salvavita Beghelli. Si tratta di un dispositivo di piccole dimensioni con un tasto da premere in caso di emergenza ed è comodo da portare in tasca o al collo. Il dispositivo rileva anche la posizione dell’utente e si gestisce con l’App dedicata.

Il processo di teleassistenza prevede che in caso di emergenza il paziente, che ha il salvavita, prema il tasto rosso che fa partire la chiamata alla Croce Verde, la quale decide come intervenire e avvisa la centrale operativa del 118. Se necessario viene inviata l’ambulanza all’indirizzo del paziente per un eventuale ricovero in ospedale. I volontari della Croce Verde svolgeranno anche un servizio di assistenza telefonica, aiutando le persone nei loro bisogni fondamentali e provvedendo, nei casi richiesti, alla consegna dei farmaci a casa.

Il sindaco Alberto Basso, l’assessore alle Politiche Sociali Nicoletta Cucinella e il presidente della Croce Verde Armando Ciotta, hanno lavorato personalmente alla realizzazione del progetto che consente di aiutare i soggetti fragili anche al di fuori della propria abitazione e sono convinti della necessità di dare risposte concrete alle richieste socio-sanitarie dei cittadini che necessitano di assistenza immediata e costante. «Con questo nuovo servizio – dichiarano – si vuole sostenere anche l’aspetto sociale, perché si offre la possibilità di avere un supporto telefonico essenziale per la tutela del benessere psico-fisico delle persone».

Presso il Comune e sul sito è possibile reperire il modulo di iscrizione con le modalità di accesso alle agevolazioni che interessano ISEE ed età. Una volta compilato va riconsegnato all’Ufficio Protocollo. “ArquatAmica” è un nuovo modo per fare sentire la vicinanza dell’amministrazione alla popolazione.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *