Tom amico straordinario

Visualizzazioni: 351

La pellicola “Un amico straordinario”, diret-ta da Marielle Heller, non è mai uscita nelle sale a causa della pandemia Covid-19 ed è disponibile sulle principali piattaforme di streaming. Ispirato all’articolo “Can You Say… Hero?” di Tom Junod, pubblicato su “Esquire” nel 1998, il film narra l’amicizia tra il giornalista Loyd Vogel e il famosissimo conduttore del programma televisivo per bambini “Mister Rogers’ Neighborhood” Fred Rogers, straordinariamente interpretato dal pluripremiato Tom Hanks. Loyd, nonostante la gioia per la recente paternità, è depresso e in conflitto con suo padre, al quale non riesce a perdonare di averlo abbandonato quando era un bambino. L’incontro con Rogers, verso il quale nutre non pochi pregiudizi, lo cambierà profondamente: con la pacatezza e la profonda empatia con la quale si approccia a tutte le persone, Rogers diventerà per lui un vero amico e lo aiuterà a sanare le ferite, a riavvicinarsi al padre, ormai anziano e sul punto di morire, perdonandolo e diventando così lui stesso un padre e un marito migliore. Mister Rogers non è un eroe ma un grande comunicatore che riesce a parlare a tutti, bambini e adulti, restando semplicemente se stesso e scegliendo di interessarsi veramente alle persone che conosce, con semplicità e immediatezza, ma non senza sforzo: la sua è una scelta di vita che rinnova ogni giorno con la volontà e la preghiera. Peccato che sia il personaggio sia la trasmissione televisiva non siano radicati nella cultura italiana.

Emergono poi problemi con il doppiaggio: non sempre sembra particolarmente curato nonostante l’indubbia qualità del doppiatore storico di Tom Hanks. A volte si ha anche l’impressione che il tono utilizzato sia trop-po cucito sui bambini nonostante si rivolga agli adulti. È comunque un film di buoni sentimenti con una forte morale, incentrato sui temi del perdono, dell’altruismo, del rispetto e sottolinea più volte il concetto di unione e di famiglia.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *