La solidarietà delle suore Agostiniane

Visualizzazioni: 344

Da più di un mese sono al fianco dei poveri della città

VOGHERA – Oltre cinquanta pasti distribuiti ogni domenica da più di un mese sono il prezioso aiuto delle suore Agostiniane di Voghera nei confronti dei poveri della città durante la pandemia da Coronavirus. Il periodo che stiamo vivendo è inusuale e senza precedenti. Ci ha trovati tutti impreparati e provati. Molte famiglie, ora, soffrono anche dal punto di vista economico. In città aumenta il numero dei bisognosi. Gli appelli per le raccolte fondi sono innumerevoli, ma molti hanno fame. Ecco allora che le suore hanno accolto il grido di aiuto di coloro che bussano alla loro porta.

«Noi suore Agostiniane Serve di Gesù e Maria – dichiara suor Veronique – ogni domenica prepariamo il pranzo per le persone bisognose, seguendo le parole della nostra fondatrice la venerabile Maria Teresa Spinelli: “Vi lascio per mio testamento la carità, questa casa è andata avanti con la carità, cessando questa, cesserà la casa”».

«Alla luce di questo testamento – prosegue la suora – intendiamo proseguire l’opera di carità iniziata nel giorno di Pasqua, perseverando nell’aiuto verso gli ultimi».

Suor Veronica ricorda ancora le lettere in cui Maria Teresa Spinelli scriveva: «La mia vera gioia è il fare la santissima volontà del Cristo perché aiutare gli ultimi fa be-ne al cuore, fa bene a tutto, aiutare l’altro è la mia gioia… le mani che aiutano sono più sante delle labbra che pregano.

Siamo molto felici perché la carità e il lavoro fanno parte del nostro stile di vita e della nostra donazione al Signore”.

«Così facendo mettiamo in pratica anche un grande insegnamento del nostro padre Agostino – conclude suor Veronique – perché “è dall’amore dell’uno, che si accende l’amore per l’altro”. Cuciniamo con gioia, quindi, un primo di pasta o di riso, poi pollo con contorno e frutta. Dobbiamo, infine, ringraziare molti nostri amici, i collaboratori e la Croce Rossa che ci forniscono gli alimenti per preparare le nostre borse gastronomiche domenicali».

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *