La biblioteca civica offre servizi di alta tecnologia

Visualizzazioni: 947

In arrivo importanti novità per gli utenti per festeggiare i 20 anni nell’attuale sede

NOVI LIGURE – Dallo scorso 2 aprile, a vent’anni di distanza dall’inaugurazione della sede di via Marconi, la biblioteca civica offrirà ai suoi utenti nuovi servizi ad alta tecnologia, grazie all’adesione alla piattaforma Mlol (MediaLibraryOnLine) e a nuove forme di prestito dei volumi (prestito veloce e autoprestito). Il 25 settembre 1999 fu inaugurata la nuova sede della biblioteca, nel suggestivo chiostro, diventata poi, dal 2004, Centro Comunale di Cultura “G. Capurro”. Questa data segnò un profondo cambiamento nell’organizzazione e nella gestione della biblioteca, che in poco tempo è diventata “un fiore all’occhiello” per la Regione Piemonte. Oggi, a distanza di 20 anni, la biblioteca opera un nuovo cambiamento. Sarà definitivamente attivo il servizio del prestito veloce, reso possibile grazie all’acquisizione della tecnologia RFID e ad un lavoro (durato più di 2 anni) di predisposizione dei volumi a tale tecnologia, con l’inserimento negli stessi di un apposito chip identificativo. La biblioteca si è dotata di 4 postazioni per la lettura del codice fiscale dell’utente (procedura indispensabile per effettuare tutti i movimenti di prestito e restituzione) e per l’identificazione dei volumi. Questo sistema, in uso nelle più importanti biblioteche italiane ed estere, permette di fornire all’utente un servizio più veloce e migliore. Tale tecnologia è frutto di un processo di modernizzazione iniziato a fine 2016 con vari step (verifica delle potenzialità di sviluppo della tecnologia, scelta del sistema, acquisizione delle prime postazioni e inserimento dei chip). L’iter è proseguito poi fino al 2019, con l’acquisizione delle ultime postazioni necessarie per attivare il servizio in tutte le sale e dell’antitaccheggio collegato al sistema di prestito.

Ultimo step, già in corso di realizzazione, riguarda l’acquisizione di una postazione di autoprestito, che consentirà all’utente di effettuare direttamente e autonomamente le operazioni di prestito e restituzione. Questo è reso possibile dalla presenza del nuovo antitaccheggio a tecnologia RFID, che è in grado di riconoscere l’operazione di prestito effettuata dall’utente. La postazione di auto prestito diventa un ottimo strumento d’integrazione alle postazioni di prestito veloce. L’alleggerimento del lavoro di prestito/reso permetterà al personale (purtroppo quantitativamente inferiore a quanto necessario) di seguire meglio l’utente e di fornire anche un buon reference service. Le innovazioni, però, non si fermano qui. Per il suo 20° compleanno la biblioteca offre ai suoi iscritti, e a tutte le biblioteche del Sistema Bibliotecario Novese, un nuovo e importante servizio: la piattaforma digitale Mlol.

Per beneficiare di questo servizio è sufficiente essere iscritti alla biblioteca civica novese o a una del Sistema Novese accreditate e richiedere le credenziali di accesso che consentiranno di prendere in prestito digitale gli ebook (scegliendo tra oltre 25.000 titoli) e consultare più di 7000 quotidiani e periodici presenti sulla piattaforma PressReader oltre ad audiolibri, brani musicali, spartiti, film, banche dati e documenti.

L’utente regolarmente iscritto (l’iscrizione è gratuita) sarà accreditato sulla piattaforma Mlol su richiesta; potrà prendere in prestito gratuito, per 14 giorni, fino a due ebook al mese e consultare tutti i quotidiani e periodici presenti su Press Reader. Inoltre l’utente, attraverso la piattaforma Mlol, potrà accedere gratuitamente e senza limiti di quantità e tempo, alle risorse disponibili sulla piattaforma Open (ad oggi circa 300.000 risorse). L’adesione a Mlol soddisfa le preferenze degli utenti che prediligono l’uso delle ultime tecnologie digitali e permette l’accesso al prestito librario anche a coloro che non potrebbero diversamente recarsi personalmente in biblioteca, che possono così farlo comodamente da casa o in viaggio, 24 ore al giorno, 7 giorni la settimana, 365 giorni all’anno. Per il prestito degli ebook l’utente accreditato può accedere al servizio sia tramite internet, sia scaricando Mlol Reader, la nuova app di lettura di Mlol, oppure può scaricare PressReader, l’app per la consultazione di periodici e quotidiani (gratuita per gli utenti Mlol). Inoltre, l’app di lettura Mlol Reader consente di annotare, evidenziare e creare segnalibri per ogni ebook e permette di esportare, condividere e conservare per sempre le note appuntate. Il materiale digitale messo a disposizione da Mlol è disponibile non solo in italiano, ma anche in numerose lingue straniere. Quindi, che si prediliga la lettura, la musica o il cinema, o semplicemente si voglia rimanere informati sui fatti quotidiani, tutto quello che si dovrà fare è accedere alle risorse di MediaLibraryOnLine (Mlol) e richiedere l’iscrizione tramite la biblioteca. “L’innovazione dei servizi della biblioteca cittadina – hanno commentato soddisfatti il sindaco Rocchino Muliere e l’assessore alla Cultura, Cecilia Bergaglio – testimonia una realtà al passo con i tempi e sempre più vicina alle esigenze degli utenti. Crediamo davvero che sia un bel modo per festeggiare i 20 anni dal trasferimento nella prestigiosa sede di via Marconi”.

Daniela Catalano

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *