Il Santachiara ha aperto a Serravalle la seconda sede dei Servizi al lavoro

Visualizzazioni: 2430

Il progetto è stato presentato venerdì scorso al Designer Outlet McArthurGlen

SERRAVALLE SCRIVIA “Oggi parliamo di lavoro cioè di un progetto concreto per l’attività lavorativa e sono molto contento che esso nasca da un’esperienza significativa che viene dalla nostra Diocesi cioè dall’istituto Santachiara, una scuola che offre un contributo importante al territorio a livello di formazione”. Con queste parole venerdì 15 febbraio il Vescovo Mons. Vittorio Viola ha iniziato il suo intervento in occasione della presentazione della nuova sede dei Servizi al lavoro, aperta in piazza Bonaventura 6 a Serravalle Scrivia dall’istituto Santachiara che dal marzo 2018, grazie all’accreditamento della Regione Piemonte, eroga tale servizio già presso la sua sede di Tortona. Alla cerimonia, che si è svolta nella prestigiosa Guest Lounge del Designer Outlet McArthurGlen, gentilmente messa a disposizione dal direttore Stefano Vaccaro, sono intervenuti anche Leonardo Liuni di Regione Piemonte, Direzione Coesione sociale, settore politiche del Lavoro, e Riccardo Maggiolo, fondatore del progetto Job Club. A introdurre i relatori è stata Cristina Montagnoli direttrice delle sedi di Tortona e Serravalle del Santachiara, coadiuvata dalla professoressa Anna Maria Stella docente di orientamento al lavoro.

Liuni ha ringraziato il Santachiara per la professionalità e la serietà dimostrate nel cammino di accreditamento previsto dalla Regione e ha sottolineato l’importanza del servizio offerto che permette di interagire con vari soggetti, primi fra tutti i Centri per l’impiego, supportando gli interlocutori e fornendo gli strumenti per trovare un lavoro adeguato alla propria esperienza. Nei due uffici di Serravalle e di Tortona, infatti, saranno accolti coloro che cercano lavoro.

Ai disoccupati saranno fornite informazioni sulle opportunità lavorative in zona, oltre a un servizio di orientamento e di accompagnamento al lavoro, facendo cioè incontrare chi cerca lavoro con chi lo offre. L’obiettivo del Santachiara è quello di “accompagnare per mano” il lavoratore nella giusta direzione. Anche ai datori di lavoro, però, sono forniti alcuni interessanti servizi come lo “scouting” ovvero la ricerca del miglior candidato per il lavoro offerto, l’attivazione di tirocini, l’assistenza sui bandi pubblici, ad esempio quelli che concedono contributi o altri benefici alle imprese che assumono. Il Santachiara si pone accanto, soprattutto, ai piccoli datori di lavoro per aiutarli a superare la burocrazia più ostica.

Alla presentazione è stato invitato anche Riccardo Maggiolo, fondatore del progetto Job Club, il quale ha illustrato questa importante invenzione. Il Job Club è un gruppo di persone che cercano lavoro insieme incontrandosi periodicamente sotto il coordinamento di un trainer.

Dal gennaio scorso le due sedi del Santachiara hanno aderito al progetto Job Club, che vuole essere un innovativo supporto alla ricerca attiva di una professione e che consente di affrontare i problemi della disoccupazione in modo diretto, ponendo al centro la persona e le sue aspettative e facendo confluire le energie verso un obiettivo raggiungibile e condiviso. In un mondo dove, come ha sottolineato Mons. Viola “capita che i lavoratori non sappiano nemmeno a chi rivolgere le proprie parole”, i Servizi al Lavoro, tutti gratuiti, rappresentano una grande opportunità per chi cerca un’occupazione e per chi, invece, la offre ma non riesce a trovare il dipendente giusto o la via migliore per assumerlo. L’incontro tra domanda e offerta è il primo passo per un percorso di crescita personale e la nuova proposta del Santachiara si presenta come un’opera “sociale molto utile” perché intende “mettere la persona al centro” aiutandola a “ritrovare la dignità che solo il lavoro può donare”.

Al termine, dopo i saluti del vice prefetto Paolo Ponta e del sindaco di Serravalle Scrivia Alberto Carbone, gli allievi della scuola alberghiera del Santachiara di Tortona hanno offerto a tutti i presenti un ricco aperitivo.

Daniela Catalano

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *