Il piano sicurezza per tutelare i pedoni

Visualizzazioni: 258

Stop al passaggio dei camion nelle vie più strette di Voghera. Le richieste dei cittadini

VOGHERA – Il Comune pone il divieto di transito ai mezzi pesanti, superiori ai 35 quintali, in alcune delle vie considerate più strette della città. L’intervento è stato messo in atto dall’amministrazione comunale Garlaschelli e in particolare dall’assessorato alla Sicurezza guidato da Massimo Adriatici. Un piano che serve a dare risposte concrete alle richieste di molti cittadini e a migliorare la sicurezza dei pedoni.

In via Vittorio Emanuele è stato posto il divieto di accesso ai camion nel controviale nell’area situata tra il Commissariato e le scuole. Inoltre, dopo aver chiuso al traffico via Topia e dopo aver istituito il divieto di transito ai camion in strada Frassolo, la Giunta Garlaschelli nei giorni scorsi ha adottato altri tre provvedimenti che vanno in questo verso. E che riguardano il divieto per mezzi superiori ai 35 quintali in via Ponente, Aristide Nassano e via Piemonte, tre strade laterali di via Lomellina ubicate nella zona di Medassi-

no. Il provvedimento è stato adottato dopo diverse segnalazioni de-gli abitanti pervenute al comune anche attraverso l’App Municipium. La decisione di dare il via libera ai divieti è venuta dopo l’insediamento in via Passerina di una nuova azienda che, per carico e scarico delle merci, necessita del passaggio quotidiano di diversi camion. Il Comune si è immediatamente attivato e, dopo una serie di sopralluoghi, è stato verificato che il passaggio di mezzi pesanti in via Ponente, via Nassano e via Piemonte costituiva una criticità sia perché intralciavano il traffico alle auto, sia perché mettevano in pericolo il transito dei pedoni. Sono strade strette e in più di un’occasione alcuni autotrasportatori con i propri mezzi sono rimasti addirittura incastrati nella via causando per alcune ore il blocco della circolazione. «Il passaggio dei camion in queste vie – spiega l’assessore Massimo Adriatici – è iniziato con l’insediamento in via Passerina di una nuova attività industriale. Pertanto come Comune abbiamo predisposto immediatamente una delibera di divieto di transito dei mezzi con peso superiore ai 35 quintali in queste tre vie. Ma nel frattempo abbiamo anche preso contatti con i titolari dell’azienda in questione per definire un percorso alternativo per i mezzi che devono raggiungere l’industria. Oltre a tutelare la sicurezza dei pedoni e delle auto, è nostro interesse incentivare l’insediamento di nuove aziende in città che portano benefici per tutti. Con i titolari dell’azienda troveremo una soluzione in modo tale da permettere il passaggio dei mezzi attraverso altre strade secondarie garantendo così il carico e scarico delle merci».

Mattia Tanzi

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *