Come imparare a leggere la Bibbia

Visualizzazioni: 303

Iniziato il ciclo di incontri con don Lombardi il biblista della diocesi di Alessandria

TORTONA – Mercoledì 25 ottobre in Seminario, si è svolto il primo incontro del ciclo di formazione biblica, trasmesso anche in streaming su Radio PNR TV, rivolto in particolare ai catechisti, promosso da don Fabrizio Pessina direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano, tenuto da don Luciano Lombardi, biblista della Diocesi di Alessandria. Il tema era “Come leggere la Bibbia”, tema molto ampio «che meriterebbe un corso specifico e su cui è presente moltissima letteratura» secondo don Luciano. Ha fatto alcuni cenni su “cosa è la Bibbia” per introdurre il secondo tema, come interpretare la Bibbia e ha concluso con alcuni esempi tratti soprattutto dal Libro della Genesi. La considerazione da cui è partito don Lombardi è che si potrebbe approcciare la Bibbia come un normale libro con un autore e una trama e iniziare a leggerla sfogliandone le pagine, leggendo la quarta di copertina, curiosando l’indice ma non è alla stregua di tutti gli altri. Il sacerdote si è concentrato su 3 elementi: l’autore, il fatto che sia un libro, il processo di lettura dall’inizio alla fine. Le stimolanti notazioni proposte hanno spaziato dalle considerazioni storiche a consigli ed esperienze di lettura personali che hanno coinvolto i partecipanti.

Particolarmente efficace il consiglio di leggere la Bibbia “con”: «Avvicinarsi al sacro testo – ha detto – con un commento non sostituisce il pensiero di chi legge, ma aiuta a essere un membro di quella grande comunità che ha letto e legge la Bibbia facendosi carico di una grande tradizione di lettura di quelle pagine».

Cristina Bertin

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *