Torna la fiera del tartufo

Visualizzazioni: 83

Due appuntamenti a San Sebastiano Curone

SAN SEBASTIANO CURONE – Torna la fiera nazionale del tartufo con il doppio appuntamento di domenica 17 e 24 novembre, per gli estimatori di tubero bianco e nero delle terre del Giarolo.

Giunta alla 36^ edizione, la fiera si articola in due appuntamenti a partire dalle ore 9 con l’apertura della mostra mercato del tartufo, con degustazione e vendita di prodotti enogastronomici, tra cui il salame nobile del Giarolo, il formaggio montebore, i vini barbera e timorasso. All’interno della sala S.M.S. sarà possibile acquistare i tartufi di stagione, proposti dai tartufai provenienti in gran parte dalle valli del Giarolo. Per guidare i visitatori all’acquisto, dal 2015 il Comune, in accordo con il Centro nazionale studi sul tartufo, offre un servizio di accompagnamento per riconoscere la qualità di ogni esemplare.

Nel pomeriggio di domenica 17 sarà proposto l’immancabile appuntamento con la 33^ asta nazionale del tartufo bianco e nero, dove i preziosi tuberi saranno abbinati agli altri prodotti del territorio.

Una novità di questa edizione sarà la prima asta internazionale del tartufo bianco, che si terrà domenica 24 alle 15.30, sempre nei locali della S.M.S. È previsto il collegamento streaming con il ristorante “Forlino” di Singapore. I clienti internazionali selezionati dallo chef e proprietario Osvaldo Forlino, già titolare in passato della stessa attività a Giarolo, si contenderanno importanti lotti di tartufo bianco con il pubblico della fiera.

La fiera del tartufo è da sempre un teatro di prelibatezze alimentari di ampio respiro: in entrambe le giornate saranno presenti oltre d250 espositori provenienti da diverse regioni d’Italia con proposte variegate. Sarà allestita l’area Street food di qualità con oltre quindici postazioni che cucineranno piatti tradizionali e gourmet. Nei ristoranti e agriturismi della zona saranno proposti menu tipici a base di tartufo ed eccellenze locali all’interno dell’iniziativa “A tavola con il tartufo”. Nella mattinata di domenica 24 novembre sarà possibile partecipare alla gara cinofila di ricerca al tartufo che prevede manches a tempo con eliminazione diretta.

Durante la giornata, grazie alla presenza dei volontari della società italiana per la protezione die beni culturali (SIPBC), si potrà visitare la chiesa della S.S. Trinità, detta anche “Oratorio dei Rossi”, eretto nella prima metà del Settecento.

Valeria Sala

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *