Torna il “Palio dell’Agnolotto”

Visualizzazioni: 116

Il 28 aprile a favore di Chicco per Emdibir Onlus

PIETRA DE’ GIORGI – Dopo il successo della prima edizione, torna il “Palio dell’Agnolotto”, la sfida solidale tra i ristoranti dell’Oltrepò Pavese. L’obiettivo dell’evento è dare visibilità a un territorio ricco dal punto di vista della sua tradizione gastronomica e, insieme, fare del bene.

La partecipazione di ben 14 ristoratori locali alla sfida a colpi di agnolotto sostiene infatti una causa benefica grazie alla collaborazione con la Onlus “Chicco per Emdibir”, per contribuire a combattere la malnutrizione in Etiopia.

Anche quest’anno gli chef dei ristoranti in sfida daranno libero sfogo alla fantasia per reinterpretare, nel rispetto della tradizione, il piatto simbolo dell’Oltrepò.

L’appuntamento è per domenica 28 aprile alla Tenuta Calcababbio di Pietra de Giorgi in provincia di Pavia per un pomeriggio all’insegna del gusto e della solidarietà. I piatti realizzati dai partecipanti alla competizione saranno valutati dai palati esperti degli chef Fabrizio Ferrari, Ezio Gritti e Silvano Vanzulli, dalla chef e food writer Rita Monastero e da sommelier e giornalisti.

All’assaggio degli agnolotti – rigorosamente quadrati e ripieni di manzo – sarà accompagnata la degustazione di alcune etichette della zona vinicola dell’Oltrepò.

Partecipando alla serata, si può dare il proprio ontributo e sostenere la collaborazione con “Chicco per Emdibir”.

Lo scorso anno grazie alla generosità dimostrata la Onlus ha donato alla comunità di Emdibir due mucche e un piccolo rifugio per i loro guardiani che stanno contribuendo quest’anno a sostenere e sfamare la popolazione. Sarà possibile partecipare come ospite alla serata e goditi la degustazione dei migliori agnolotti.

Si può anche prenotare inviando una mail (pubblico@paliodellagnolotto.it).

Domenica saranno presenti anche i clown dell’associazione “Naso a Naso” onlus per intrattenere i piccoli che saranno presenti al Palio.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *