L’istituto Marconi ha presentato le nuove attrezzature e le proposte didattiche

Visualizzazioni: 20

Laboratori all’avanguardia

TORTONA – Strutture moderne e spaziose, attrezzature d’avanguardia, didattica innovativa e stimolo alla creatività degli studenti: così si presentano le nuove proposte didattiche e laboratoriali dell’istituto scolastico “Marconi” di Tortona, che ha rinnovato negli ultimi tempi i suoi lavoratori di informatica, robotica e chimica, per meglio rispondere alle esigenze dei tempi e alle opportunità di lavoro offerte dal territorio.

Determinante ai fini del rafforzamento e aggiornamento delle dotazioni, la capacità della scuola, attraverso il dirigente scolastico Guido Rosso e i singoli insegnanti referenti dei vari progetti, di svolgere un grande lavoro di reperimento di risorse attraverso i fondi strutturali europei Pon (Programma Operativo Nazionale per la scuola), evolvendo ulteriormente le attività di diattica digitale, le postazioni internet, il progetto “notebook nello zaino” che in molte classi ha sostituito già da diversi anni l’apprendimento su testi in formato cartaceo. In totale sono stati assegnati alla scuola 100.000 euro da tali fondi. 25.000 per l’insegnamento della robotica, 73.000 per potenziare e digitalizzare il laboratorio di chimica con strumenti più precisi e agili all’uso (colorimetri, spettrofonometri, rifrattometri, viscosimetri). Inoltre sono stati attivati programmi di apprendimento di competenze in lingua italiana, matematica, inglese, chimica, stanziando 440.000 euro in 60 ore per ogni disciplina, per 90 studenti iscritti ai vari corsi, che integrano le competenze acquisite durante l’orario scolastico.

I risultati di tale coinvolgimento degli studenti si sono visti nella mattinata di presentazione al pubblico delle attività e delle dotazioni dei laboratori: sono stati gli stessi ragazzi ad illustrare con competenza, passione e capacità divulgativa sia gli strumenti che le loro creazioni, dimostrando di andare oltre la recitazione di lezioni ma di padroneggiare i concetti e saperli spiegare a un uditorio in modo appassionato ed efficace.

Tra questi, le creazioni di robotica da loro stessi pensate e realizzate, spaziando dai più semplici comandi alla riproduzione dei sensori di parcheggio applicabili alle autovetture; e poi lo studio dei droni, la più moderna tecnologia usata in industria, di cui la scuola ha acquistato vari esemplari, che gli studenti imparano a padroneggiare: dalla costruzione e montaggio fino alla guida mediante software su tablet, acquisendo così competenze immediatamente spendibili sul mercato del lavoro del prossimo futuro. Il rinfresco è stato preparato e servito dall’Istituto Santachiara di Tortona.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *