La “Cittadella dello Sport” diventerà realtà

Visualizzazioni: 55

Il consiglio comunale ha siglato l’accordo con la Società Appia del Gruppo Gavio

TORTONA – L’iter urbanistico è ufficialmente terminato e ora, conseguiti i rapidi permessi edilizi, il nuovo palasport con tutte le strutture annesse, potrà diventare realtà. Il consiglio comunale ha ratificato l’accordo di programma fra Comune di Tortona, Provincia di Ales-sandria e società Appia, del gruppo Gavio, per la realizzazione della nuova “Cittadella dello Sport”, che costituirà il più corposo investimento economico di un privato sul territorio da almeno 15 anni. L’accordo, illustrato in aula dal sindaco Federico Chiodi, interessa un’area di superficie complessiva di 70.000 mq per la realizzazione del nuovo “Palazzetto dello Sport”, di proprietà privata e convenzionato all’uso pubblico, funzionale a ospitare manifestazioni sportive con capienza di circa 5.000 spettatori.

Il palasport sarà connesso alle seguenti strutture: un edificio di due piani fuori terra adibito a campo di allenamento, palestra, uffici e sala riunioni; un edificio di un piano fuori terra adibito a ristorazione, infopoint, portineria; un’area esterna attrezzata; un parcheggio da 594 stalli; ampia area verde; un parcheggio ospiti da 128 stalli; il parcheggio per i pullman delle squadre ospiti; il parcheggio per gli atleti del Derthona Basket, con 25 stalli; l’ area impianti. Consistente e interessante dal punto di vista urbanistico e paesaggistico la quantità di compensazioni ambientali previste, che comprendono: la piantumazione di alberi ad alto fusto, per 1300 essenze, di cui 296 all’interno della Cittadella dello Sport, mentre il Comune individuerà le aree pubbliche a cui destinare la piantumazione delle restanti 1.004 essenze; la manutenzione ordinaria delle rogge e dei canali irrigui e delle piste di accesso al Parco dello Scrivia in zona Rivalta; la realizzazione di una pista ciclabile mediante la creazione di un percorso di collegamento tra la Citta-della dello Sport e il centro di Tortona, che giunga fino al palazzo comunale, da ultimarsi prima del rilascio dell’agibilità; una “fascia cuscinetto” di almeno 30 metri di profondità destinata ad area a verde privato, finalizzata alla mitigazione dell’impatto derivante dalla promiscuità di due aree con destinazioni diverse; opere di urbanizzazione quali l’allargamento di Strada Bosco, una rotatoria sulla provinciale 211 e la ristrutturazione dell’impianto sportivo “Uccio Camagna”.

In caso di inadempimento alla ciclabile e al “Cama-gna”, la Società Appia Srl si impegna a versare al Comu-ne la somma di euro 400.000 per ognuna delle opere non realizzate integralmente. L’accordo è stato approvato in aula all’unanimità, eccezion fatta per la consigliera del M5s, contraria.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *