I Lions e il volontariato per aiutare il prossimo

Visualizzazioni: 25

La conviviale del Club al Circolo di Lettura

TORTONA – Il 5 novembre, dopo la partecipazione alla messa in memoria dei defunti e la visita alla cattedrale, guidata dal parroco don Claudio Baldi e da Lelia Rozzo, responsabile dell’Ufficio Beni Culturali diocesano, i soci e gli ospiti del Lions Club Tortona Host, presso il Circolo di lettura, hanno partecipato a un incontro sul tema del volontariato.

Citando un passo del libro di Antoine de Sant Exupéry, “Il Piccolo Principe”, don Baldi ha introdotto il tema del volontariato, oggetto della terza conviviale del Lions Club Tortona Host, alla quale sono stati invitati alcuni esponenti noti in città e nel Tortonese per il loro impegno nel campo del sociale.

Gli ospiti erano Eugenio Presciutti, presidente della Casa di Accoglienza, Laura Cebrelli, presidente dell’associazione “Matteo 25” che gestisce il dormitorio cittadino, Maria Teresa Arbasino volontaria dell’A.V.O. e anche vicepresidente del MiniFal, una delle realtà più “giovani” del territorio. È stata un’occasione per riflettere sull’importanza del volontariato che, all’interno di una società sempre più competitiva, che tende a valutare l’uomo per quello che “rende” in termini di profitto, non potrà che ricoprire un ruolo fondamentale e di grande sostegno alle azioni che vengono realizzate dai competenti enti pubblici. Con questo incontro è stato possibile conoscere da vicino le attività che le varie realtà tortonesi svolgono in modo silenzioso e con grande spirito di servizio. Da tutti i relatori che sono intervenuti nella discussione è e-merso che chi aiuta riceve in cambio sempre molto di più di quello che dà, in termini di esperienza umana e gratificazione.

Vedere un sorriso o sentirsi dire un semplice “grazie” sono forse la motivazione principale che fa sì che il volontariato sia vivo e presente in molte forme e coinvolga molte persone appartenenti a realtà sociali diverse. La speranza è lo spirito del dono, dell’offrire il proprio tempo e le proprie energie a chi ha bisogno, continui e possa raggiungere anche i più giovani, che saranno i cittadini di domani.

I Lions avendo come motto “We Serve” e tra le proprie finalità quella di “partecipare attivamente al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità“, hanno il dovere di divulgare l’importanza del servizio, facendosi conoscere csul territorio e collaborando con le realtà già presenti alle quali va rivolto il ringraziamento per tutto quello che fanno.

Laura Lucotti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *