Grandi nomi per la stagione di prosa del Teatro Civico

Visualizzazioni: 79

Il 30 settembre e il 1° ottobre “Il Grigio” con Elio in anteprima nazionale

TORTONA – Si compone di 13 proposte, di cui due fuori abbonamento, la nuova stagione teatrale del Civico, presentata venerdì scorso dal sindaco Federico Chiodi, dal vice e assessore alla cultura Fabio Morreale e da Paolo Zanchin, che cura le scelte artistiche per la Fondazione “Piemonte dal Vivo”, a cui è stata affidata la gestione della stagione, in continuità con i positivi risultati degli ultimi tre anni, in termini di qualità delle proposte e della risposta del pubblico, che ha portato all’esaurito pressoché tutte le serate della stagione scorsa. Tortona e il suo teatro inoltre si confermano come luogo ideale per svolgere le prove prima delle rappresentazioni, scelta che diverse delle compagnie impegnate in cartellone faranno anche quest’anno, con conseguente risparmio di spese per l’allestimento della stagione e guadagno per l’indotto del territorio. Prosegue anche la proficua collaborazione tra il Comune e la Fondazione “Piemonte dal Vivo”.

Si parte con un’anteprima nazionale, “Il grigio” di Giorgio Gaber, fuori abbonamento, il 30 settembre e il 1° ottobre, con protagonista Elio, impegnato in questa raffinata e sempre attuale pièce di teatro-canzone. La stagione ufficiale inizierà il 20 ottobre con “Le signorine”, strepitosa commedia che avrà Isa Danieli e Giuliana De Sio come interpreti principali.

A seguire, il 6 novembre, il primo dei classici ospitati quest’anno: “La scuola delle mogli”, di Moliere, per la regia di Arturo Cirillo. Il 21 novembre si proseguirà con “La donna leopardo”, adattamento dal romanzo di Alberto Moravia, per la regia di Michela Cescon. Terzo appuntamento di novembre, il 30, con un classico di Brecht, “Madre Courage e i suoi figli”: Maria Paiato e nove attori saranno impegnati in una delle opere simbolo del teatro novecentesco, probabilmente il più celebre testo mai scritto sull’insensatezza della guerra. Il 10 dicembre sarà la volta de “Il berretto a sonagli”: Valter Malosti ha curato l’adattamento e la regia del capolavoro di Luigi Pirandello portato in scena insieme alla compagnia del Teatro Fondazione TPE.

Un secondo spettacolo fuori abbonamento chiuderà la prima parte della stagione, il 23 dicembre, pensato per bambini e famiglie: “Buon anno Babbo Natale”, pirotecnico musical natalizio che per la prima volta si affaccia nel cartellone tortonese. Gennaio riparte dalla commedia più pura con un autentico capolavoro di comicità: mercoledì 15 tutti a “La cena dei cretini”, testo perfetto di Francis Veber interpretato da Nino Formicola e Max Pisu. Senza ombra di dubbio una delle commedie più famose al mondo. Il 28 gennaio Amanda Sandrelli sarà protagonista de “La locandiera”, probabilmente l’opera più famosa di Carlo Goldoni. L’introspezione psicologica sottile del maestro veneziano è in grado di far apprezzare le sfaccettature di una donna non solo briosa ed effervescente, ma al contempo feroce, orfana, abituata a comandare, a difendersi e a lottare. Gradito ritorno, il 5 febbraio, di Sebastiano Lo Monaco con gli attori del Teatro Stabile di Catania con “Antigone” di Sofocle, per la regia di Laura Sicignano. Febbraio si chiuderà con un classico di Agatha Christie, “Miss Marple. Giochi di prestigio” interpretato da Maria Amelia Monti.

L’adattamento dal romanzo è di Edoardo Erba con la regia di Pierpaolo Sepe che porterà in scena una sofisticata e divertente atmosfera “gialla”. Maria Amelia Mon-ti interpreterà una delle prime criminologhe della storia. Altro grande classico l’11 marzo: Massimo Venturiello e dieci attori daranno vita a “Misura per misura” spettacolo che ha ottenuto ottime recensioni di critica nella scorsa stagione. Come ormai da tre anni a questa parte la danza contemporanea chiuderà la stagione: MM Contemporary Dance Company porterà al Civico “Gerschwin Suite/Schubert Frames”. Un’occasione unica per unire la visone di uno dei migliori corpi di danza italiani all’ascolto di musiche evocative. All’inizio di settembre saranno presentate le altre stagioni del Civico: il “teatro scuola” curato dalla Coltelleria Ei-stein, la rassegna di teatro di figura a cura dell’associazione “Peppino Sarina” e la consueta stagione musicale degli “Amici della Musica”.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *