Cristiane Murray vicedirettrice della Sala Stampa vaticana

Visualizzazioni: 17

Brasiliana, è redattrice del programma in lingua portoghese di Vatican News

CITTÀ DEL VATICANO – La Santa Sede ha reso nota la nomina della vicedirettrice della Sala Stampa che affiancherà Matteo Bruni, nominato direttore: si tratta di Cristiane Murray, brasiliana, redattrice del programma in lingua portoghese di Vatican News, del quale cura anche i canali social.

Nata nel 1962 a Rio de Janeiro, descritta dai colleghi come una persona amabile, sensibile e professionale, Murray negli ultimi dieci anni ha partecipato come inviata a diversi viaggi papali e nell’aprile del 2018 ha iniziato a collaborare con la Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi alla preparazione della prossima assemblea sinodale per la Regione Panamazzonica (6-27 ottobre 2019) in virtù della sua profonda conoscenza di quel mondo magico e complesso che è l’America latina e, in particolare, dell’Amazzonia e dell’impegno della Chiesa in quella porzione di mondo. Bilingue portoghese-italiano, conosce bene l’inglese, lo spagnolo e il francese.

Il ruolo di vicedirettore della Sala Stampa della Santa Sede era rimasto vacante dal 31 dicembre 2018, giorno delle inaspettate dimissioni presentate dalla spagnola Paloma Garcia Ovejero insieme a quelle del direttore Greg Burke. Per questo incarico il Papa sembra che abbia espressamente richiesto una donna, sempre se non si fosse individuata una donna come possibile portavoce.

La nomina della vicedirettrice è giunta dopo una settimana esatta da quella del direttore Matteo Bruni, a conclusione dell’interim di Alessandro Gisotti, nominato insieme a Sergio Centofanti vicedirettore editoriale del Dicastero della comunicazione.

“Ho accolto questa nomina con emozione – ha detto Murray, sposata con due figli – per i giornalisti e i colleghi del Dicastero per la Comunicazione è un grande riconoscimento del nostro lavoro quotidiano nel portare al mondo il Vangelo, il messaggio del Papa e della Chiesa. Al Santo Padre va il primo ringraziamento, mio e di tutti noi, soprattutto donne, per avermi scelto per questo importante incarico. Ringrazio il prefetto, Paolo Ruffini, il direttore editoriale, Andrea Tornielli, e la Segreteria generale del Sinodo dei Vescovi guidata dal cardinale Lorenzo Baldisseri con cui lavoro da oltre un anno per la preparazione dell’assemblea sinodale per l’Amazzonia”.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *